Eccoci qua con altre 6 tipologie di bacio, dalla n.17 alla n.22.

 

B. fremente

Ha origini orientali e prevede di accarezzare con il labbro inferiore il labbro inferiore del partner. È un bacio di introduzione che produce piacevoli sensazioni e reazioni chimiche, come l’abbassamento dei livelli di cortisolo e l’aumento di quelli dell’ossitocina (come accade per molte altre tipologia di bacio…).

 

B. sfuggente

Può alludere a quello a farfalla, a un bacio veloce. In realtà si tratta di un contatto anche prolungato in cui si baciano in alternanza i bordi interni e quelli esterni delle labbra del partner. C’è chi lo paragona a un gioco della bocca come in una altalena sensuale, profondo e insieme delicato.

 

B. danzante

La versione originaria non lo classifica propriamente fra i baci in quanto si tratta di abbracciarsi e di accarezzarsi guancia a guancia, proprio come si fa nei balli lenti (e da qui la definizione danzante). È molto tenero e romantico, prevede vicinanza e coccole, avvolti nella musica di sottofondo (che esalta le sensazioni…). È un gesto romantico che pare sia molto apprezzato dalle donne.
Altra versione è quella di una serie di baci che danzano sulle labbra del partner, senza indugiare a lungo, ma che possono poi spostarsi in successione su altre parti del corpo, suscitando un mix di sensazioni diverse, a seconda della zona interessata.

 

B. dell’angelo

Dolcissimo, tenero, delicato infonde sicurezza e viene dato da chi presta cura, attenzione, protezione. Come un angelo. È il bacio dato sulla palpebra quando si hanno gli occhi chiusi, mentre si dorme o si riposa o si assapora l’intensità di un momento. Bello!.

 

B. soffiato

La prima versione è a distanza. È quello dato nel palmo della mano o sulla punta delle dita e che con un soffio si manda al volo verso il partner. Può essere accompagnato dall’occhiolino semplice oppure complice.
La seconda versione è quando ci si bacia soffiando sulle labbra o sulla pelle del partner, aggiungendo all’occorrenza uno sguardo profondo. Un esempio raccolto dal web è quello tra Joe Black (Brad Pitt) e Susan Parrish (Claire Forlani) nel film Vi presento Joe Black.

 

B. aspirato

Al contrario del precedente non si soffia, ma si aspirano le labbra del partner. Esprime il desiderio nei suoi confronti, di respirarlo, di prendere energia vitale.

 

Per ora mi fermo qui.
Ti aspetto a breve per vedere insieme ulteriori 5 tipologie di bacio.
Ciao!
Roberto

Se c’è un’emozione che desideri provare, ti auguro di poterlo fare quanto prima.

Post precedente
Il bacio: tipologie, varianti e curiosità – Parte 1 di 7
Il bacio: tipologie, varianti e curiosità – Parte 2 di 7
Il bacio: tipologie, varianti e curiosità – Parte 3 di 7

Share This